Rovereto. In bici “Pedalando verso l’isola dei tesori” tra archeologia e natura fino al sito archeologico dell’isola di Sant’Andrea a Loppio con gli esperti della Fondazione museo civico Rovereto

La locandina dell’iniziativa “Pedalando verso l’isola dei tesori” della Fondazione museo civico di Rovereto

In bici, un percorso a tappe, pedalando in mezzo alla natura, con una speciale visita guidata alla scoperta dei segreti del Castrum dell’Isola di Sant’Andrea, a Loppio, la piccola isola del tesoro del territorio roveretano. Nuova attività all’aria aperta organizzata dalla Fondazione Museo Civico di Rovereto, in questa estate 2020. Appuntamento con “Pedalando verso l’isola dei tesori” domenica 2 agosto e domenica 27 settembre 2020. Ritrovo al parcheggio vicino al Ponte delle Zigherane (via delle Zigherane, Borgo Sacco – Rovereto) alle 9. Durata circa 4 ore. Rientro libero. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune di Rovereto ed è gratuita, ma con posti contingentati per rispettare le normative legate all’emergenza Covid-19. Prenotazione obbligatoria entro le 17 del giorno precedente. In caso di maltempo l’attività è annullata. Si raccomanda abbigliamento adatto all’attività. In merito alle normative legate all’emergenza Covid-19, è obbligatorio l’uso della mascherina qualora non si potesse mantenere la distanza di almeno 1 metro. Info e prenotazioni: Fondazione Museo Civico di Rovereto, tel. 0464452800.

Il castrum dell’area archeologica di Loppio sull’isola di Sant’Andrea (foto Fmcr)

Un percorso a tappe in sella alla bicicletta tra archeologia e natura da Rovereto fino al sito archeologico dell’Isola di Sant’Andrea a Loppio lungo la pista ciclabile. Durante la pedalata gli esperti della Fondazione aiuteranno i partecipanti a osservare il paesaggio naturale, individuare gli elementi che lo compongono e capire come l’uomo nel tempo ha saputo trasformarlo, sfruttarlo e rispettarlo. All’arrivo all’alveo del Lago di Loppio ci sarà la visita guidata al sito archeologico dell’Isola di Sant’Andrea.

Il sito archeologico di Loppio visto dal drone di Alessandro Dardani

L’isola è situata in un affascinante scenario, a tutt’oggi naturalisticamente intatto, nel punto più stretto di una valle di origine glaciale. Prosciugato nel 1956 durante la costruzione della galleria Adige-Garda, oggi costituisce una delle più estese riserve naturali provinciali. Inoltre ha nascosto fino ai recenti scavi dei veri tesori archeologici.  Quindici secoli fa fu la sede fortificata – in posizione soprelevata e protetta per il controllo della via tra la Vallagarina e il Garda – di un contingente di soldati e delle loro le famiglie. La visita a questo straordinario sito è condotta dagli esperti della Fondazione Museo Civico di Rovereto, la cui Sezione Archeologia ne ha svelato i segreti con scavi che hanno portato alla luce un sito con testimonianze che vanno dalla preistoria al Castrum di origine ostrogota e longobarda (VI- VII secolo), alla chiesa romanica del XII secolo, per giungere fino a reperti risalenti alla prima guerra mondiale.

Tag:, ,

Una risposta a “Rovereto. In bici “Pedalando verso l’isola dei tesori” tra archeologia e natura fino al sito archeologico dell’isola di Sant’Andrea a Loppio con gli esperti della Fondazione museo civico Rovereto”

  1. Italina Bacciga dice :

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: