Brescia. Al museo di Santa Giulia apre la sezione “L’età romana. La città”, da qualche tempo chiusa e ora completamente rinnovata: 400 opere, molte dai depositi, 100 appositamente restaurate. Un nuovo percorso con tre installazioni multimediali. L’evento apre l’anno Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023

Domenica 22 gennaio 2023 Brescia aprirà le porte di tutti i luoghi della cultura in occasione delle celebrazioni per l’avvio ufficiale dell’anno Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023. Sarà questa l’occasione per tutti i visitatori del museo di Santa Giulia per tornare ad ammirare la sezione “L’età romana. La città”, da qualche tempo chiusa e ora completamente rinnovata. Appuntamento alle 11.45, ingresso libero. L’evento non solo apre l’anno Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023, ma cade in un altro felice anniversario: i duecento anni dall’inizio degli scavi nel Capitolium, appunto nel 1823.

Ecco la registrazione della presentazione della nuova sezione dedicata all’età romana, con l’intervento di tecnici, archeologi e amministratori che hanno contribuito dal 2018 ad oggi, al ripensamento del museo della Città, e al suo rinnovamento, che si è reso ancor più necessario con lo spostamento del capolavoro bronzeo della Vittoria alata che è tornata al Capitolium, dove era stata trovata, e con le novità legate agli scavi archeologici nell’area del Capitolium.

Ma come si è giunti a questo importante risultato? La fondazione Brescia Musei lo ha raccontato con alcuni video, realizzati da Enrico Ranzanici, in cui si segue passo passo l’iter seguito dalla direzione scientifica, dall’individuazione dei reperti da esporre, al loro restauro, dall’allestimento al nuovo percorso museale.

Nella prima parte, intitolata “Il riposo”, le immagini scorrono tra i magazzini e i depositi dove sono conservati 500 anni di arte romana, tra sculture e rilievi in pietra, affreschi parietali e frammenti di mobilio, decorazioni e statue in bronzo, piatti, vetri, lucerne e oggetti d’ornamento. Oltre 400 opere coinvolte da 900 mq di depositi, dove finora hanno “riposato”.

Nella seconda parte, intitolata “La cura”, si segue il certosino e paziente lavoro delle restauratrici e dei restauratori che amorevolmente si sono presi cura di marmi e affreschi: 1640 ore di restauro con l’utilizzo di trattamenti d’avanguardia. Per la riapertura della sezione Romana sono state curate 100 opere.

Nella terza parte, intitolata “Allestimento”, si comincia a vedere prendere forma la nuova sezione Romana nel museo di Santa Giulia: si montano i pannelli, si apprestano i supporti per contenere o sostenere le opere esposte. Sono stati rinnovati 500 mq di esposizione con 50 documenti storici per il nuovo percorso museale.

Nella quarta parte, intitolata “Montaggio opere”, seguiamo l’arrivo nella sezione Romana delle prime opere, anche molto pesanti e ingombranti, e la loro collocazione definitiva: 190 quintali di pietra e marmi, 300 reperti inediti, 2500 anni in 150 metri.

Con la quinta parte, intitolata “installazioni”, facciamo la conoscenza con l’innovazione tecnologia introdotta nel nuovo allestimento impreziosito dall’inserimento di tre installazioni artistiche immersive multimediali, ideate e realizzate dallo studio artistico interdisciplinare italiano incentrato sulle relazioni tra uomo e macchina, NONE Collective: 20 minuti multimediali inseriti nel percorso museale rinnovato.

Tag:, , , , , ,

Una risposta a “Brescia. Al museo di Santa Giulia apre la sezione “L’età romana. La città”, da qualche tempo chiusa e ora completamente rinnovata: 400 opere, molte dai depositi, 100 appositamente restaurate. Un nuovo percorso con tre installazioni multimediali. L’evento apre l’anno Bergamo Brescia Capitale della Cultura 2023”

  1. Italina Bacciga dice :

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: