Venezia. Alla rassegna Cinema Galleggiante – Acque sconosciute la fondazione Ligabue presenta il documentario “Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue”, che racconta l’incontro del paleontologo con l’ultimo erede della cultura rituale maya

venezia_giudecca_cinema-galleggiante_foto-fondazione-ligabue

La magia del Cinema Galleggiante nelle acque retrostanti l’isola della Giudecca (foto fondazione ligabue)

film_chan-k-in-profeta-dei-maya_foto-fondazione-ligabue

Il documentario “Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue” (foto fondazione ligabue)

Un irripetibile incontro con l’ultimo erede della cultura rituale maya, che racconta, visioni, credenze e profezie, ma anche i drammi della deforestazione e dell’avvento della civiltà, di uno dei popoli più affascinanti e misteriosi di tutti i tempi. Succede a Venezia nelle acque retrostanti l’isola della Giudecca dove il pubblico assiste dalle proprie imbarcazioni oppure su una piattaforma galleggiante alla programmazione della rassegna “Cinema Galleggiante – Acque sconosciute”, fino al 10 settembre 2022, appuntamento culturale di Edoardo Aruta e Paolo Rosso presentato da Microclima in collaborazione con tante Istituzioni veneziane. Cortometraggi e lungometraggi, performance musicali e azioni teatrali si connotano per la dimensione surreale, le visioni oniriche e allucinatorie: temi che annodano i fili di questa edizione. In questo contesto, sarà particolarmente sorprendente “Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue”, l’emozionante documentario presentato il 7 settembre 2022 dalla Fondazione Giancarlo Ligabue che, per il secondo anno, collabora all’originale rassegna: l’incontro con l’ultimo erede della cultura rituale maya protagonista del cortometraggio prodotto nel 1990 da Giancarlo Ligabue con il Centro Studi e Ricerche da lui fondato, girato in occasione di una delle numerose e impegnative spedizioni scientifiche (circa 130) condotte o promosse nel corso di oltre 40 anni dall’imprenditore, appassionato studioso e paleontologo veneziano.

venezia_giudecca_cinema-galleggiante_spettatori_foto-riccardo-banfi

In barca a seguire la rassegna Cinema Galleggiante alla Giudecca (foto riccardo banfi)

Come partecipare alla rassegna Cinema Galleggiante? Se si arriva a piedi: scesi alla fermata Giudecca Palanca, girare a destra ed entrare nella prima calle a sinistra, Calle lunga dell’Accademia dei Nobili, al cui termine (circa 250 metri) c’è l’ingresso del Consorzio Venezia Sviluppo Ex “Cantieri Lucchese”. Arrivare entro le 19.10, ora dell’imbarco. Se si arriva in barca: Cinema Galleggiante si trova nell’area di secca adiacente al canale Retro Giudecca, all’altezza dell’uscita del Rio de Sant’Eufemia. Arrivando dalle Zattere imboccare il Rio de Sant’Eufemia, canale posto tra l’omonima chiesa e Harry’s Dolci, procedere direttamente verso la piattaforma da cui gli addetti indirizzano verso gli ormeggi. Arrivando dal Canale Retro Giudecca, Cinema Galleggiante è localizzato nell’area di secca antistante al Consorzio Venezia Sviluppo Ex “Cantieri Lucchese”. Arrivare entro le 19.40.

film_chan-k-in-profeta-dei-maya_2_foto-fondazione-ligabue

Frame del documentario “Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue” (foto fondazione ligabue)

“Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue” riporta un incredibile spaccato di vita di uno dei popoli più antichi, affascinanti e per certi versi misteriosi mai esistiti: i maya. Proiettato sulle acque veneziane, il documentario frutto della spedizione di Giancarlo Ligabue, catapulterà gli spettatori a più di diecimila chilometri di distanza, in mezzo alla fitta vegetazione della Selva Lacandona, situata nella frontiera tra Messico e Guatemala. La pellicola, che fonde storia, culto e affascinanti magici rituali, è parte infatti del grande patrimonio filmico realizzato nelle diverse parti del mondo dal Centro Studi: 70 documentari scientifici che hanno contribuito a fare la storia dell’archeologia e della paleontologia, materiale documentale assolutamente unico e irriproducibile, che la Fondazione Giancarlo Ligabue – istituita nel 2016 da Inti Ligabue – ha in questi anni digitalizzato, in parte restaurato e valorizzato con il fine di rendere questi materiali sempre più fruibili, laddove la divulgazione è uno dei tanti impegni cardine della Fondazione.

film_chan-k-in-profeta-dei-maya_1_foto-fondazione-ligabue

Frame del documentario “Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue” (foto fondazione ligabue)

Tra antichissime piante e animali incredibili, incontriamo i pochi indigeni “maya lacandones”, che – sopravvissuti per quattro secoli alle guerre e ai colonizzatori – hanno portato avanti il loro stile di vita ancestrale fino a poche decine di anni fa. In particolare, a raccontare la storia di questo popolo è Chan K’in, profeta e ultimo erede della cultura rituale maya, un incontro più unico che raro. Una figura segnata in volto dai suoi 102 anni, che porta in sè la storia dei suoi antenati, della cultura e delle tradizioni di un popolo che – a causa dei colonizzatori prima e dei turisti poi – aveva dovuto abbandonare gli strabilianti templi e villaggi, come Palenque e Yaxchilan, per rifugiarsi nella foresta più profonda dove si praticavano ancora le antiche cerimonie.

Tag:, , , ,

Una risposta a “Venezia. Alla rassegna Cinema Galleggiante – Acque sconosciute la fondazione Ligabue presenta il documentario “Chan K’In profeta dei Maya. Giancarlo Ligabue”, che racconta l’incontro del paleontologo con l’ultimo erede della cultura rituale maya

  1. Italina Bacciga dice :

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: