Archivio tag | associazione Aps Anemos di Milano

Al museo di Archeologia dell’università di Pavia corso di scansione 3D su veri reperti archeologici di varie epoche. Le scansioni andranno a far parte dell’archivio digitale del museo

La locandina del corso di scansione 3D al museo Archeologico dell’università di Pavia

Museo Archeologico dell’università di Pavia

Come ottenere copie virtuali 3D di oggetti con semplici fotografie digitali? Al museo di Archeologia dell’università di Pavia dall’8 al 12 aprile 2019 in collaborazione con l’università di Pavia e l’associazione APS ANEMOS Milano, verrà svolto un corso di scansione 3D in cui si alterneranno lezioni ed esercitazioni su questa tematica (rilievo 3D fotogrammetrico) su veri reperti archeologici di varie epoche. Tutte le scansioni effettuate dai partecipanti andranno a far parte dell’archivio digitale del museo ed entreranno all’interno di un Virtual Museum (a breve online). “Il progetto di ricerca sulle nuove tecnologie per i Beni culturali che proponiamo”, spiegano i promotori, “implementa tecniche e strumenti per la documentazione digitale 3D. Strutturando modalità di svolgimento partecipative volte alla formazione professionale di altissima qualità, sviluppiamo un [per]corso di apprendimento teorico unito a workshop in squadre, secondo le pratiche learn-by-doing. L’acquisizione dei dati avviene mediante tecniche di rilievo 3D indirette e non invasive, come la fotomodellazione. Questa metodologia permette, senza il contatto con il reperto, di ottenere una riproduzione virtuale dell’oggetto reale ed è necessaria per creare nuvole di punti o modelli 3D dettagliati”.

Associazione culturale Anemos

Durante i quattro giorni di corso vengono svolte lezioni teoriche arricchite da esercitazioni su casi reali: scansioneremo manufatti di varie epoche provenienti dalle collezioni del Museo. I modelli 3D prodotti saranno utilizzabili per: render digitale di immagini o filmati; dal modello 3D ottenere un disegno 2D; inserimento del modello 3D in altri in altri flussi di lavoro (stampa 3D). Al termine delle presentazioni è rilasciato l’attestato di partecipazione (min. 70% di presenza) che non dà luogo al riconoscimento di CFU. Il corso (16 ore, max 20 partecipanti) è della durata di 4 giorni: lunedì 8 aprile 2019, ore 9-13, aula IV di Giurisprudenza; martedì 9 aprile 2019, NON c’è lezione; mercoledì 10 aprile 2019, ore 13-17, aula III di Giurisprudenza; giovedì 11 aprile 2019, ore 13-17, aula di Archeologia; venerdì 12 aprile 2019, ore 9-13, aula III di Giurisprudenza.

Il corso è rivolto a tutti coloro (maggiorenni) che vogliono apprendere / approfondire queste tecniche, i software e il loro utilizzo. Non sono richieste conoscenze pregresse. Si richiede un personal computer portatile Windows 7 o superiore, oppure Apple MacBook con macOS 8 o superiore, mouse con rotella (fondamentale) e una chiavetta USB. I gruppi partecipano ad attività di lavoro volte ad accrescere la propria sensibilità verso la cultura materiale vista come espressione culturale di un popolo e la consapevolezza della necessità di un loro maggior coinvolgimento nelle attività di salvaguardia e tutela degli stessi. I partecipanti alla fine del corso saranno in grado di progettare e realizzare una campagna di rilievo, di organizzare ed elaborare i dati prodotti. Il corso è rivolto esclusivamente ai soci dell’Associazione Anemos (sarà richiesto un minimo contributo per rimborso spese di 30€). Per i nuovi soci: 70€ (quota associativa) + 30€ (rimborso spese) = 100€. Per i soci: 30€ (rimborso spese).