Roma. “Il fascino di Roma, dell’Antico e dell’arte italiana nella vita scientifica e collezionistica degli ultimi Conti Lanckoroński”: tre giorni di convegno internazionale itinerante

roma_curia-iulia_convegno-il-fascino-di-roma_i-conti-Lanckoroński_locandinaTre giorni di convegno itinerante a Roma per approfondire la vicenda collezionistica dei conti Lanckoroński. L’evento potrà essere seguito in presenza con prenotazione su eventbrite.it. Il convegno internazionale “Il fascino di Roma, dell’Antico e dell’arte italiana nella vita scientifica e collezionistica degli ultimi Conti Lanckoroński”, in programma nei giorni 5-6-7 dicembre 2022, è organizzato dal ministero dell’Educazione e la Scienza della Repubblica di Polonia, l’università di Varsavia e dalla facoltà di Archeologia dell’università di Varsavia, co-organizzato dall’istituto nazionale di Studi Romani,  il parco archeologico del Colosseo, la fondazione Camillo Caetani, la sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, l’istituto polacco di Roma, ed è patrocinato dall’Ambasciata di Polonia a Roma.

Primo giorno. Lunedì 5 dicembre 2022, in Curia Iulia (parco archeologico del Colosseo): “Il Conte Karol Lanckoroński, archeologo, viaggiatore, collezionista”. PRIMA SESSIONE: 9.30 – 11.30, apertura del convegno e presentazione di un documentario sul Conte Lanckoroński. Interventi: Alfonsina Russo e Francesca Ceci su “Monumenti del Parco Archeologico del Colosseo nelle relazioni del Conte Lanckoroński e di altri viaggiatori polacchi”; Mariusz Mielczarek su “Count Lanckoroński and Ancient Kymissala (Rhodes)”; Marta Novello su “I mosaici di Aquileia e gli scavi promossi dal Conte Lanckoroński”. Coffee break: 11.30 – 12. SECONDA SESSIONE: 12.00 – 13.30. Interventi: Claudio Strinati su “La Collezione Lanckoroński. Uno sguardo da Roma”; Mattia Vinco su “Einiges über italienische bemalte Truhen di Karol Lanckoroński e la nascita del collezionismo e dello studio della pittura di cassone”; Marco Paoli su “Giove che dipinge le farfalle di Dosso Dossi. La fortuna critica di un capolavoro del Rinascimento e l’allegoria del Sogno”. Pausa pranzo: 13.30 – 15. TERZA SESSIONE: 15 – 17. Interventi: Dagmara Wielgosz Rondolino e Jerzy Żelazowski su “La spedizione archeologica in Panfilia e Pisidia (1884–1885)”; Paolo Vedovetto su “La scultura altomedievale di Aquileia: dagli studi antiquari del ‘700 alle indagini di Karol Lanckoroński”; Jerzy Miziołek su “Michelangelo nella vita scientifica e spirituale di Karolina Lanckorońska”. Discussione.

Secondo giorno | mattina. Martedì 6 dicembre 2022, in sala Pietro da Cortona (Musei Capitolini): “La Prof. Karolina Lanckorońska e i suoi studi su Michelangelo e l’arte barocca a Roma”. PRIMA SESSIONE: 9.30 – 11.30. Premessa e presentazione di un documentario sulla prof. Karolina Lanckorońska. Interventi: Cristina Acidini su “Nulla di esiguo. L’interpretazione del Giudizio, una sfida ancora aperta”; Marco Bussagli su “Un’intuizione della contessa Karolina Lanckorońska. Michelangelo e il tema della predestinazione”; Alessandro Zuccari su “Michelangelo Buonarroti e Michelangelo Merisi da Caravaggio”. Coffee break: 11.30 – 12. SECONDA SESSIONE: 12 – 14. Interventi: Arnold Nesserath su “Le Logge di Raffaello rivisitate con Karolina Lanckorońska”; Francesco Petrucci su “Baciccio nella Chiesa del Gesù nella lettura di Karolina Lanckorońska”; Józef Grabski su “Karolina Lanckorońska, l’Istituto Storico Polacco a Roma e la nascita di Artibus et Historiae”. Discussione. Pausa pranzo: 14 – 15.30

Secondo giorno | pomeriggio. Martedì 6 dicembre 2022, alla Fondazione Caetani in via Botteghe Oscure 32. TERZA SESSIONE: 16 – 18. Interventi: Caterina Fiorani su “La Polonia nell’archivio Caetani: tracce antiche e fondo Rzewuski”; Giovanna Capitelli su “Il Conte Lanckoroński e l’arte dell’800”; Tomasz Pudłocki su “Scraps from a glorious past. The Lanckoroński collection in the Archives of the Polish Academy of Sciences and the Polish Academy of Learning in Kraków”; Ewa Skotniczna, Adam Korczyński su “Una raccolta di fotografie del Conte Lanckoroński come testimone del fascino scientifico e collezionistico per l‘arte e la cultura d‘Italia”. Discussione.

Terzo giorno. Mercoledì 7 dicembre 2022, all’Istituto Nazionale di Studi Romani in piazza dei Cavalieri di Malta; “Nel segno dei rapporti culturali e scientifici italo-polacchi”. UNICA SESSIONE: 9.30 – 12.30. Introduzione di Gaetano Platania. Interventi: Anna Maria Anders su “Karolina Lanckorońska e il Secondo Corpo d’Armata del generale Władysław Anders”; Henryk Litwin su “Karolina Lanckorońska e l’attività scientifica degli emigranti polacchi a Roma e in Vaticano negli anni 1945-1989”; Agnieszka Bender su “Il millieu accademico di Karolina Lanckorońska all’Università di Leopoli”; Robert Mirończuk su “Osservazioni su Tintoretto negli studi di Karolina Lanckorońska”; Alessandro Boccolini su “La storiografia italiana e la Polonia tra Otto e Novecento (Omaggio a Karolina Lanckorońska)”. Conclusione del convegno.

Una risposta a “Roma. “Il fascino di Roma, dell’Antico e dell’arte italiana nella vita scientifica e collezionistica degli ultimi Conti Lanckoroński”: tre giorni di convegno internazionale itinerante”

  1. Italina Bacciga dice :

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: